Azienda

EFFICIENZA, QUALITÀ E SICUREZZA AMBIENTALE

Producendo e manipolando prodotti pericolosi la Poletto Aldo Srl si è sempre adeguata alla normativa relativa alla manipolazione, etichettatura, imballaggio, spedizione di questi prodotti.
In particolare l’azienda ha sempre curato particolarmente la compilazione delle schede di sicurezza dei suoi prodotti.
In questa ottica l’azienda ha adeguato l’etichettatura di tutti i suoi prodotti al regolamento CLP fin dall’inizio del 2010.
In ottemperanza al nuovo regolamento REACH la Poletto Aldo Srl ha provveduto a registrare i suoi prodotti.
A causa delle quantità di alcuni prodotti pericolosi, movimentati all’interno dell’azienda, la Poletto Aldo Srl risulta sottoposta all’art. 6 della Legge Severo (e successivi aggiornamenti) e quindi ha attivato tutti gli adempimenti previsti da detta normativa.

Una lunga storia nella chimica

1972

È nel 1972 che Aldo Poletto fonda la Società Polchimica srl che si occupa prevalentemente della produzione di sali di rame destinati ad uso agricolo.

1979

Aldo Poletto costituisce la nuova società Alchema srl che, oltre a continuare l’attività della ormai chiusa Polchimica srl, amplia la gamma di prodotti aggiungendo altri sali inorganici destinati a più settori, come quello galvanico e dei refrattari.

1984

In quest’anno il Sig. Aldo Poletto fonda la società Poletto Aldo Srl accorpando l’Alchema srl. I nuovi uffici ed i reparti produttivi sono spostati nella nuova sede sita in Via Maestri del Lavoro 31, a San Donà di Piave.
Grazie all’aumentata capacità produttiva ed all’incremento dell’attività di ricerca (dovuta anche  agli investimenti effettuati per il potenziamento della strumentazione dei laboratori di ricerca) l’azienda ha iniziato a sviluppare nuovi prodotti destinati ad ulteriori settori come catalizzatori, coloranti per ceramiche, leganti inorganici ecc.

1994

Il Sig. Aldo Poletto acquista un capannone di circa 10.000 m2 sito in zona industriale a Noventa di Piave, Via Pacinotti 6, in previsione di un forte potenziamento dell’attività produttiva della società; da questa data inizia la fase della progettazione e realizzazione del nuovo impianto produttivo.

1996

Nel 1996 Aldo Poletto viene a mancare. La continuità aziendale è assicurata dalla moglie, Adriana Zanchetta che nel rispetto della volontà del marito continua l’attività industriale e soprattutto si è occupata del completamento del sito produttivo di Noventa di Piave.

1997

L’azienda consegue la certificazione di qualità ISO 9003 (ente certificatore Certiquality).

1998

Ultimati i lavori di costruzione dell’impianto, l’azienda ha provveduto al trasferimento degli uffici amministrativi presso la nuova sede dove ha iniziato la produzione di sali inorganici.

2001

La Poletto Aldo Srl ha modificato la sua certificazione qualità passando da ISO 9003 a ISO 9001.

2006

Ritenendo di fondamentale importanza le problematiche ambientali, soprattutto per quanto riguarda le aziende che trattano prodotti chimici pericolosi ed al fine di tutelare l’ambiente ed anche la salute dei propri dipendenti, nel 2006 ha iniziato il programma di revisione/sistemazione delle sue procedure interne finalizzate all’ottenimento della certificazione ISO 14001. Questa certificazione è stata ottenuta il 07/04/2006.

2010

L’azienda ha uniformato l’etichettatura di tutti i suoi prodotti al nuovo regolamento CLP, provvedendo all’emissione delle relative schede di sicurezza aggiornate.
A partire dal 2010 la Poletto Aldo srl, già sottoposta alla legge Seveso, art. 5 comm. 3, ha provveduto ad ottemperare a tutti gli obblighi di legge per adeguarsi agli adempimenti previsti dal più restrittivo art.6 della stessa Seveso e successivi aggiornamenti.
Dal 2010 al 2018 ha provveduto alla pre-registrazione prima e registrazione poi di tutti i suoi prodotti in conformità al nuovo regolamento REACH.
Inoltre da quest’anno il Dr. Stefano Poletto è presente in azienda a fianco della madre.

2012

La Poletto Aldo Srl opera su due stabilimenti con una capacità globale di: prodotti in cristalli 4000 mt, prodotti in soluzione 12000 mt.

2017

L’azienda ha ottenuto l’aumento dei codici C.E.R.  per il ritiro e la rilavorazione dei rifiuti, in un ottica più ambientale.

2020

Ha provveduto all’acquisto di nuovi strumenti produttivi più efficienti, al fine di aumentare maggiormente e diversificare la capacità di produzione cercando di soddisfare così all’aumento di richieste da parte dei clienti in minor tempo possibile.